caricamento

Dove trovarci

  • Sede temporanea della mostra:
  • Torrione angioino
  • Piazza Conte di Cavour, 70032 Bitonto (BA)
  • +39 080 373 99 12
  • Realizzato da:
  • THESIS srl
  • Strada privata Perrini / Vico Modugno SNC - 70032 Bitonto (BA) - Italia
  • +39 080 373 91 48
  • Gestito da:
  • Cooperativa sociale ULIXES
  • Piazza Gramsci n. 7 - 70032 Bitonto (BA) - Italia
  • +39 080 374 34 87

Strumenti

Con la Macchina del TempoMuseo di Storia Virtuale, si può vivere un’affascinante visita virtuale nella storia tramite l’ausilio di una Virtual Room e di uno speciale visore 3D.  Creata grazie alla tecnologia Living Systems di THESIS srl, si tratta di un sistema immersivo di realtà virtuale che garantisce una visione stereoscopica in altissima definizione. Questo aiuta a cogliere con sorprendente naturalezza la profondità di oggetti e ambienti.

Nella Virtual Room della Macchina del Tempo, è possibile fruire di un ambiente tridimensionale in cui muoversi, completo di diversi layer informativi e schede di approfondimento. Nella Virtual Room della Macchina del Tempo, il visitatore  può costruire con le sue mani la sua esperienza di visita nel Museo di Storia Virtuale interagendo letteralmente con la storia e le ambientazioni virtuali qui riprodotte. La Virtual Room è gestita da un software che permetta l’interazione fra utenti e ambienti virtuali tridimensionali, con l’ausilio di uno speciale visore 3D per la visione stereoscopica (quindi con “profondità”) e sensori che ne rilevano posizione e movimenti.

La Virtual Room è composta da una sorta di stand di circa 5m x 5m che ospita la sensoristica, le interfacce di visualizzazione (monitor e visore per la realtà virtuale) ed il PC che gestisce la simulazione. Nella Virtual Room della Macchina del Tempo sono state ricostruite diverse ambientazioni, ciascuna corrispondente ad un determinato periodo storico o preistorico. Queste sono “anticipate” dall’ambientazione del laboratorio scientifico, qui è possibile acquisire familiarità con l’esperienza virtuale, da qui è possibile iniziare la “visita guidata” nella storia. Per ogni ambientazione, vi sono inoltre dei layer tematici, delle schede di approfondimento e dei virtual games, grazie ai quali l’esperienza virtuale diventa un’esperienza didattica interattiva.

No Comments

Comments are closed.